BCD Sponsor
Pacho Baratta

Security al Be Connected Day!

Il Be Connected Day si è concluso da pochi giorni; ci lasciamo un’altra edizione alle spalle e ulteriore materiale di riflessione e studio.

Questa edizione ha visto un ulteriore stravolgimento del format, nel tentativo costante di Fabrizio Fabiani e di tutto il gruppo UCUGIT di migliorare nella proposizione di contenuti e fruibilità dell’evento.

Noi di Yooda siamo orgogliosi di avere contribuito alla riuscita dell’evento in qualità di partner, ma anche di avere portato il nostro contributo sui temi di security e di gestione dei device Windows 10.

Personalmente, ho parlato di Autopilot e gestione smart dei devices in ottica di Zero Trust: quando è trusted un device? come utilizzare Conditional Access per applicare i principi di Zero Trust? come configurare un device Windows 10 in modo sicuro, sfruttando le funzionalità di hardware virtualization che Microsoft ha messo a disposizione all’interno del sistema operativo?

Ma accanto a questi temi, che mi sono indubbiamente cari, in ambito Security ci sono stati numerosi interventi di valore, a partire dall’intervento di Simone Peruzzi di Microsoft che ha parlato di Passwordless Authentication, soffermandosi su una funzionalità in Public Preview di sicuro interesse quale Temporary Access Pass.

Giuseppe di Pasquale e Matteo Creati hanno parlato di Hafnium e delle modalità utilizzate per portare a termine alcuni degli attacchi più pericolosi verso l’enterprise ma anche come difendersi e mitigare questi attacchi grazie alle funzionalità di Azure Security Center e di Azure Defender.

Michele Sensalari ci ha parlato di integrazione tra Microsoft 365 Defender e Azure Sentinel, a protezione di ambienti ibridi, che sono quanto di più diffuso al momento.

Maura Perra ha brillantemente raccontato le funzionalità presenti in Microsoft 365 a protezione della compliance, argomento ancora più “hot” in questo periodo in cui lo smart working ha contribuito a ridefinire il concetto di perimetro aziendale e pertanto di security.

Infine Roberto Tafuri si è soffermato sui temi legati alla protezione delle informazioni, con un topic su Microsoft DLP for Endpoints, tema anche questo stringente e di grande attualità.

Veramente molti spunti di sicuro interesse al Be Connected Day, anche considerando che ci sono state altre 2 track tecniche, oltre ad una track più generale tenutasi in mattinata.

Il suggerimento è di andare a sbirciare sul sito ufficiale per rivivere l’evento e magari dare un’occhiata a quanto non si fosse potuto vedere live!

BeConnected day Live Event 19 May 2021 – BeConnected Day

E se volete scaricare direttamente da qui le slide che ho presentato:

Slide Pacho Baratta – Governare e proteggere i device Windows 10
con Microsoft Endpoint Manager

Don't stop there, read more

Andrea Delmonte

Device Identity in AAD

La Device Identity in AAD è un oggetto in Azure Active Directory, questo oggetto è simile agli utenti e ai gruppi. Questa Device Identity fornisce agli amministratori informazioni necessarie per la gestione degli accessi e delle configurazioni. Esistono 3 diversi tipi di Device Identity in AAD: Azure AD Registered Azure AD Join Hybrid Azure AD…

Pacho Baratta

Protezione di M365 con Quest

Gestire e proteggere il cloud è diventato un punto focale nella vita del personale IT. Microsoft mette a disposizione strumenti incredibili per migliorare l’operatività degli utenti, ma anche gli strumenti per la gestione di ambienti sempre più complessi. Da amministratore IT sono spesso piacevolmente stupito dalla semplificazione degli strumenti e dalla facilità con cui riesco…

Roberto Antonioli

Gestisci, limita e monitora gli accessi con Azure AD PIM

Privileged Identity Management (PIM) è un servizio che permette di gestire, controllare e monitorare l’accesso a risorse importanti nell’organizzazione.